Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

In Veneto 50mila minori non studiano nč lavorano

VIA AL NUOVO APPRENDISTATO

Accordo per le assunzioni di ragazzi tra 15 e 17 anni


TREVISO – (mz) Negli ultimi cinque anni sono 2.589 i ragazzi veneti assunti tramite il cosiddetto apprendistato in diritto dovere. Ovvero giovanissimi, dai 15 ai 17 anni, che tramite questo primo contratto lavorativo, completano il loro obbligo scolastico. La crisi ha influito anche su questa particolarissima categoria di lavoratori, diminuita dalle 407 unità del 2009 alle 372 dell'anno scorso. Ora un accordo tra i ministeri del Lavoro e dell'Istruzione e la Regione Veneto rilancia lo strumento: la firma a Treviso, tra il ministro Maurizio Sacconi e il governatore Luca Zaia. Il Veneto è la seconda regione in Italia, appena dopo la Lombardia, a mettere in atto questo meccanismo, dando attuazione alla legge Biagi. Il nuovo modello di apprendistato porta da 240 a 400 le ore di formazione, con elementi di cittadinanza attiva, competenze linguistiche, matematiche ed informatiche, oltre a specifiche competenze professionali. In questo modo, con un percorso di tre anni, il minore oltre ad assolvere l'obbligo formativo, otterrà anche un titolo di qualifica professionale. Il nuovo sistema punta a dare una risposta a quei 49 mila under 18 veneti che hanno abbandonato la scuola, ma neppure lavorano. Ai nostri microfoni il ministro Maurizio Sacconi e il governatore del Veneto Luca Zaia.


Galleria fotograficaGalleria fotografica