Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

"Scontro generazionale", Da Re: "Espulsi"

CADE IL COMUNE DI BORSO

Consiglieri dimessi, sotto accusa sindaco Fabbian


BORSO DEL GRAPPA - (nc) Depositate le dimissioni di metà dei consiglieri della maggioranza ed altrettanti dell'opposizione: cade l'amministrazione comunale di Borso del Grappa guidata dal sindaco leghista Luigi Igino Fabbian. E' la prima volta nella storia del Comune trevigiano. Sciolto il consiglio comunale eletto nel giugno del 2009, decadute tutte le cariche amministrative. A presentare le dimissioni sono stati stamani Mauro Polo, ex capogruppo della Lega Nord oltre ai consiglieri del carroccio Andriollo, Favero, Franciosi e l'assessore Codemo. A loro si sono aggiunti i consiglieri di minoranza Zordan, Dall'Agnol, Favero e Baron. Nei prossimi giorni il Comune sarà affidato dal Prefetto ad un commissario. Alla base ci sarebbe uno scontro generazionale con i giovani consiglieri estromessi dalle decisioni riguardanti soprattutto il Pat e la gestione delle biomasse. “I malumori erano nati già da tempo -spiega Lucia Codemo, ex assessore alle attività produttive del Comune- soprattutto per lo scarso coinvolgimento del gruppo più giovane: non c'erano più le condizioni per andare avanti per una visione generazionale di far politica troppo diversa”. Questo il commento alla vicenda del segretario provinciale della Lega Nord, Gianantonio Da Re che ha annunciato l'espulsione dei leghisti coinvolti nella vicenda.