Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Salta vertice, "Qualcuno tira troppo la corda"

LEGA-PDL, ARIA DI ROTTURA?

Il segretario del carroccio Da Re attacca Castro


MONTEBELLUNA - (nc) “Ci siamo dimenticati”: non manca l'ironia nelle parole di Gianantonio Da Re, segretario provinciale della Lega Nord, interpellato dai cronisti sulla mancata presenza dei leghisti al vertice Pdl-Lega che avrebbe dovuto svolgersi ieri per definire le strategie per le prossime elezioni provinciali. Polemiche scaturite da Maurizio Castro che non ha digerito gli ultimi attriti. “Qualcuno sta continuando a tirare la corda e la corda potrebbe pure rompersi -replica ficcato Da Re- il messaggio non va a lui (Castro) ma a chi lo ha messo in quel posto”. Insomma i nervi, proprio a poche settimane dall'appuntamento elettorale, sono sempre più tesi. Il rischio è quello di una rottura tra gli alleati con scenari inimmaginabili solo fino a poco tempo fa. Se il segretario Da Re è il falco, Leonardo Muraro fa la colomba e getta acqua sul fuoco delle polemiche. L'assenza al vertice dei leghisti, secondo il Presidente, sarebbe dovuta all'arrivo nella Marca del ministro degli Interni Roberto Maroni. Intanto è partita ufficialmente venerdì sera la corsa del candidato sindaco del Carroccio per Montebelluna, Marzio Favero. Emozionato, ha parlato di fronte ad una platea di alcune centinaia di persone, tra siparietti divertenti con Luca Zaia e Leonardo Muraro che entrambi scelsero lui come assessore provinciale alla cultura.