Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Rivoluzione nel mondo della giustizia civile

CONCILIATORE OBBLIGATORIO

Oggi entra in vigore la riforma approvata un anno fa


TREVISO – (gp) Rivoluzione nel mondo della giustizia civile: da oggi diventa obbligatoria la figura del conciliatore. La riforma approvata un anno fa entra in vigore e per un gran numero di cause non sarà più possibile ricorrere di fronte a un giudice senza passare dalla nuova figura professionale esercitata dagli organismi abilitati. Nel caso in cui l'accordo non verrà raggiunto di fronte al conciliatore si potrà andare in tribunale alla “vecchia maniera”. Diritti reali, come ad esempio l'usufrutto, il diritto all'abitazione o l'uso esclusivo, e poi le successioni ereditarie, i patti di famiglia, i contratti assicurativi, la responsabilità medica, le cause condominiali, il risarcimento danni a seguito di incidenti stradali e pure la diffamazione a mezzo stampa dovranno essere mediati prima di arrivare davanti al giudice di pace. Non sarà più obbligatoria la presenza di un avvocato visto che ci si potrà avvalere di un commercialista. Non si tratta di decidere se una parte ha ragione o torto, ma trovare un accordo che le soddisfi entrambe prima di passare alle vie legali. Il servizio però non è gratuito, anzi: subito verranno versati 40 euro per parte a titolo di avvio del procedimento, e poi, a seconda del grado della lite, si va da un minimo di 65 euro a un massimo di 9200 euro.