Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Manifestazione alle 19 in piazza dei Signori

IN PIAZZA CONTRO I RAID

Davanti alla Prefettura bandiere della Pace e striscioni


TREVISO - Partendo dal presupposto che la guerra contro la Libia sia la risposta piu’ sbagliata e pericolosa alla domanda di democrazia che si e’ affermata in tutto il Mediterraneo nel corso degli ultimi mesi, il movimento pacifista trevigiano si è dato appuntamento alle 19 in piazza dei Signori, di fronte alla prefettura, per manifestare contro i raid militari nel paese di Gheddafi. Un sit-in, al quale gli organizzatori hanno chiesto di partecipare con bandiere della pace e striscioni, per chiedere un immediato “cessate il fuoco” e consentire l’avvio di un negoziato tra le parti che abbia come interesse superiore quello della protezione delle popolazioni civili, con l’obiettivo di mantenere l’integrità e l’autonomia di quel Paese sotto un nuovo governo democratico. Obiettivo della manifestazione è che si apra anche un corridoio umanitario per consentire ai profughi di salvarsi dalla guerra e che vengano predisposti degli strumenti più adeguati per garantire ad essi un’accoglienza su tutto il territorio europeo. Il tam-tam su facebook è già iniziato tre giorni fa, nelle ore immediatamente successive al primo attacco aereo. L'appuntamento vuole coinvolgere l’opinione pubblica in una mobilitazione generale per i diritti umani, la democrazia e la pace.