Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Installate in un centinaio di esercizi

GRANDE FRATELLO IN FARMACIA

Telecamere collegate con Polizia e Carabinieri


TREVISO - (mz) Un super occhio elettronico vigilerà sulle farmacie trevigiane: un centinaio di punti vendita, la metà del totale in provincia, sarà dotato di un sistema di telecamere contro furti e aggressioni. Treviso è la prima provincia a dare applicazione all'apposita convenzione nazionale: il protocollo è stato firmato tra la Prefettura di Treviso e la Federfarma provinciale, la federazione dei titolari di farmacia. Molte farmacie dispongono già di apparecchiature di videosorveglianza: oltre ad essere posizionate anche l'esterno, ora verranno messe in rete tra loro e collegate con la centrale operativa della Questura o dei Carabinieri. Nel caso di pericolo, il farmacista potrà inviare direttamente le immagini alle forze dell'ordine, che così potranno avere un quadro preciso di quanto avviene. Non solo: mentre finora i fotogrammi dovevano essere cancellati dopo 24 ore, per ragioni di privacy, Polizia e Carabinieri potranno risalire fino a sette giorni prima, in modo da poter individuare anche eventuali sopralluoghi preparatori dei malviventi. Benchè il numero di rapine e furti nelle farmacie non desti particolare preoccupazione, l'obiettivo è garantire ancora maggiore sicurezza. Ai nostri microfoni, Franco Gariboldi Muschietti, presidente provinciale di Federfarma, e Aldo Adinolfi, prefetto di Treviso.