Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Stroncato a dieci anni da un male incurabile

FOLLA PER L'ADDIO A TOMMY

Mezzo migliaio di persone per i funerali del bambino


TREVISO - (mz) Folla e commozione ai funerali di Tommaso Vendramini, il bambino di dieci anni stroncato da un tumore al cervello domenica scorsa. Amici di famiglia, genitori e sopratutto compagni di scuola e degli scout hanno affollato la chiesa del Sacro Cuore: quasi cinquecento persone hanno voluto stringersi a mamma Lorenza e papà Stefano (l'altro fratellino Lorenzo è rimasto a casa). Una bara bianca, con sopra appoggiato il fazzolettone da “lupetto”, mazzi di fiori candidi, i canti degli amatissimi scout, hanno accompagnato Tommy nel suo estremo viaggio terreno. A presiedere la cerimonia il vicario vescovile monsignor Giuseppe Rizzo, il parroco don Alberto ed altri sei sacerdoti: dall'altare, il papà ha voluto ricordare la profonda fede di Tomaso, i messaggi scritti dalle maestre e dagli altri alunni delle elementari Giovanni XIII ne hanno ricordato l'irrefrenabile vitalità e simpatia, che neppure i lunghi mesi della malattia avevano saputo fiaccare. Poi l'ultimo applauso, mentre il piccolo feretro, sorretto a spalla dai genitori e dai parenti più stretti, lascia la chiesa.


Galleria fotograficaGalleria fotografica