Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Riceve chiamata di allarme 73enne di Preganziol

"AIUTO, SONO STATA RAPITA"

Scherzo di 17enne romana, denunciata dalla Polizia


TREVISO - (nc) “Aiuto aiuto, sono al buio, sono stata sequestrata”: questa la telefonata d'allarme giunta nel primo pomeriggio di sabato al cellulare di un 72enne di Preganziol. La voce era quella di una ragazza, il numero invisibile. L'anziano ha subito avvertito la Polizia che in poche ore ha subito chiarito che si trattava di uno scherzo di pessimo gusto. La telefonata proveniva da Roma, zona Eur ed il numero telefonico era intestato ad un 64enne pensionato: la chiamata era stata effettuata dalla figlia 17enne. Ora per lei scatterà una denuncia per procurato allarme. La giovane, studentessa al quarto anno della scuola dei servizi sociali, ha raccontato di aver abbandonato il cellulare in classe tra le 12 e le 14 e che qualcuno dei suoi compagni, componendo un numero a caso, sarebbe il vero autore dello scherzo. Una burla finita male e con grande dispendio di energie e mezzi da parte delle forze dell'ordine.