Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Castelfranco, titolari padre e figlio di 55 e 30 anni

CRESPANO, LAP DANCE NEI GUAI

Erano finte associazioni culturali: evasori totali


CASTELFRANCO - Balletti provocanti, ragazze seminude a caccia di clienti, costose consumazioni, striptease e spettacolini bollenti nei privè. Insomma il tipico locale di lap dance. La Guardia di Finanza di Castelfranco ha scoperto nella zona di Crespano due locali di questo tipo gestiti rispettivamente da padre e figlio di 55 e 30 anni. I night erano però mascherati da associazioni culturali: in questo modo riuscivano a frodare il Fisco. Dal 2005 al 2009 infatti i due locali non avevano presentato la dichiarazione dei redditi: evidente la discordanza emersa dalle banche dati delle fiamme gialle che hanno voluto vederci chiaro. L'evasione, finora riscontrata, ammonterebbe a circa 120mila euro. Del caso ora si occuperà l'Agenzia delle Entrate. Ai nostri microfoni interviene il tenente Federico Munzi della Guardia di Finanza di Castelfranco veneto.