Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Polizia, blitz in A/4, si rifornivano in Piemonte

FERMATI PUSHER DEL MONTELLO

Due albanesi rifornivano la zona, clienti giovanissimi


TREVISO - (nc) La cocaina era destinata a giovani, spesso giovanissimi dell'area del Montello: una quindicina gli assuntori identificati tra i 18 ed i 25 anni. Erano clienti di due albanesi arrestati sabati scorso: il 22enne Denis Dauti ed un 21enne, Edgar Balabani, operaio in un'azienda edile di Cornuda e residente a Cavaso del Tomba. Da tempo la squadra mobile seguiva i movimenti dei due. Venerdì un pedinamento ha portato gli agenti a seguire uno dei viaggi di “rifornimento” degli stranieri. Da Crocetta del Montello i due albanesi, a bordo di una golf, hanno raggiunto il Piemonte. Sono giunti prima a Vercelli. Qui hanno passato la notte in un albergo mentre l'indomani, a Novara, è stato documentato un incontro di 20 minuti in cui è avvenuto il passaggio di una partita di cocaina. Sulla via del ritorno verso le 15 del sabato l'alt della Polizia, nei pressi del casello di Milano Ghisolfa a Rho sull'A/4. I due balcanici erano tranquilli, sapevano che da un controllo sommario del loro mezzo, gli agenti non avrebbero trovato nulla. Ma qualcosa c'era. I trafficanti avevano ricavato un vano sotto il cambio in cui era occultato un sacchetto con all'interno 109 grammi di cocaina. Per trovare la droga è stato necessario trasportare il mezzo in un'officina della zona e smontarla quasi completamente. Entrambi gli albanesi sono finiti in carcere a San Vittore. L'ipotesi degli investigatori è quella dell'esistenza di un traffico ramificato tra il Piemonte ed il Veneto.

Galleria fotograficaGalleria fotografica