Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Valerio Chiozzi sulla sentenza della Cassazione

CHIOZZI: "SONO MOLTO PREOCCUPATO"

Il coordinatore dei giudici di pace: "Autovelox utili"


TREVISO – (gp) “La sentenza della Cassazione potrebbe liberare dei pericoli ed è necessario trovare una soluzione alternativa”. A parlare dopo la sentenza della Suprema Corte di Roma, che ha definito illegittimi gli autovelox lungo il Put e di fatto decretandone l'eliminazione, è il coordinatore dei giudici di pace di Treviso, il dottor Valerio Chiozzi, il quale ha detto di essere molto preoccupato per quanto stabilito dalla decisione dei giudici romani. Secondo Chiozzi il fatto di non poter utilizzare gli autovelox lungo l'anello esterno alle mura di Treviso significa mettere in pericolo l'incolumità degli automobilisti e inevitabilmente causare un aumento degli incidenti. Sul fronte delle multe però non cambia poi molto: chi ha già pagato non potrà chiedere la restituzione del denaro e per chi non ha presentato ricorso entro i 60 giorni stabiliti dalla legge non potrà farlo adesso. L'unico beneficio dalla sentenza della Cassazione lo potranno avere quelle 30 o 40 persone che hanno già fatto ricorso e che stavano attendendo la sentenza. Loro infatti non dovranno sborsare nemmeno un euro. Ai nostri microfoni le parole del coordinatore dei giudici di pace di Treviso, il dottor Valerio Chiozzi.



Notizie collegateNOTIZIE COLLEGATE Notizie collegate
06/04/2011 - Treviso, stop autovelox sul Put