Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Le Pantere possono contare sul rientro dell'opposto

SPES - TURLEA: "DIPENDE DA NOI"

La Spes Conegliano carica per la trasferta a Piacenza


CONEGLIANO - La Spes si sta riprendendo fisicamente. L'unico problema degno di nota è il ginocchio di Marika Serafin. Il dottor Cesare Mariani sta cercando di fare una diagnosi completa per riuscire a risolvere il problema e permettere al capitano delle pantere di tornare in campo. L'obiettivo è provare in tutti i modi a recuperarla per la trasferta di Piacenza. La sfida con la Rebecchi Nordmeccanica è in programma domenica, 10 aprile, alle 18.00 al PalaFranzanti.

Tra le giocatrici che si possono considerare pienamente recuperate c'è anche Carmen Turlea, l'opposto della formazione gialloblu. Parlando della sfida in Emilia dice: “Non sarà una gara facile. Noi veniamo da un periodo negativo, mentre loro giocano in casa, cosa che li motiverà sicuramente, e in più si giocano tre punti molto importanti nella lotta salvezza. Detto ciò, dipende comunque moltissimo da noi. Penso che gli ultimi risultati non rispecchino il vero valore di questa squadra e che se giochiamo ai nostri livelli possiamo vincere.”
Quella con Piacenza è una sfida importante per entrambe le formazioni. Vincendo la Spes rafforzerebbe ulteriormente il settimo posto, che a quel punto sarebbe quasi assicurato. Allo stesso tempo manterrebbe speranze, seppur minime, di ottenere la sesta piazza alla fine della Regular Season e qualificarsi così direttamente ai quarti di finale dei playoff. La Rebecchi Nordmeccanica deve invece fare punti per salvarsi. Le emiliane in classifica si trovano dietro a tutte le rivali e hanno, sulla carta, il calendario più difficile, quindi una nuova sconfitta comprometterebbe seriamente le loro speranze di permanenza in A1.
Dopo la sfida di Piacenza le pantere avranno ben due settimane per preparare il rush finale. Infatti il prossimo weekend il campionato si ferma perché c'è la Final Four di Coppa Italia. Il prossimo impegno della Spes sarà sabato 23 aprile contro Perugia. Poi in rapida successione seguiranno la trasferta di Pesaro il 27 aprile e infine il 30 aprile la sfida casalinga contro Villa Cortese che concluderà la Regular Season.