Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ieri nuovo blitz dei Nas, spuntano altri indagati

VIA AI TRASFERIMENTI

Casa di riposo Biancospino, alcuni ospiti dai parenti


CORNUDA - Sono in corso in queste ore i trasferimenti dei 26 anziani ospiti della casa di riposo “Biancospino” di Cornuda, posta sotto sequestro dai Nas venerdì scorso. La maggior parte di loro tornerà con ogni probabilità dai parenti mentre per alcuni, non autosufficienti, le forze dell'ordine stanno valutando altre soluzioni. E c'è anche chi non può permettersi di soggiornare in un'altra casa di riposo. Il blitz dei militari aveva portato al rinvenimento di rifiuti sanitari e a rischio infettivo. Carente la situazione igienico-sanitaria e nessuna denuncia alle forze dell'ordine sulla presenza degli ospiti che sborsavano fino a 1500 euro mensili per il soggiorno. Il presidente dell'associazione Arcobaleno, Alessandro Mennillo che gestisce la struttura è stato denunciato ma non si escludono sulla vicenda altri provvedimenti. Trapela dalla Procura che ci sarebbero infatti altri indagati. Anche ieri i militari sono tornati a visitare la struttura.