Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Vedelago, pizzicata alla "Sira" dai Carabinieri

EX AGENTE ROMENA IN MANETTE

Ha 30 anni, in manette anche un complice 33enne


VEDELAGO - In patria faceva la poliziotta e guadagnava circa 150 euro al mese: quando ha lasciato le forze dell'ordine per trasferirsi in Italia è diventata una ladra e falsaria di documenti. Questo grazie anche alle abilità imparate durante i suoi trascorsi tra le forze dell'ordine. A finire in carcere una 30enne romena, Maria Ancuta Codruta. La donna è stata arrestata nel tardo pomeriggio di martedì dai carabinieri a Fossalunga di Vedelago: stava trafugando abiti dai negozi del centro commerciale “Qui Sira”, vestiti che erano occultati all'interno di una borsa “schermata” dal dispositivo antitaccheggio. In manette anche il complice, un 34enne connazionale, Vancea Beniamin Catalin. L'uomo era stato fermato a bordo di una Fiat Punto: stava attendendo che la complice uscisse dal negozio per poi fuggire. L'auto è risultata essere di proprietà di un pregiudicato 43enne di Torino e titolare sulla carta di almeno una trentina di veicoli. Nell'auto ritrovata varia refurtiva provento di vari furti. La donna al momento del controllo ha esibito un documento falso, l'ennesimo fabbricato dalla donna che vanta almeno quattro alias.