Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Otto dipendenti a rischio, critici i sindacati

LA8 E LA9, SI CHIUDE

Il gruppo Osti smobilita gli studi di Villorba delle tivù


TREVISO - Quattro giornalisti, tre tecnici e una segretaria a rischio. Sono queste le conseguenze sull'occupazione, secondo i sindacati, della chiusura degli studi di Treviso da parte delle reti televisive La 8 e La 9. Il gruppo rodigino Osti, a cui fanno capo le emittenti, dal 18 aprile ha deciso di smobilitare la sede trevigiana, a Villorba, inaugurata nel 2009 con un investimento di quasi 4 milioni di euro e in cui da gennaio del 2010 erano realizzati tutti i telegiornali e i programmi di informazione, trasmessi sui canali digitali battezzati La 12 e La 13. Ora tutte le attività saranno spostate a Padova, ma due giornalisti hanno ricevuto la lettera di licenziamento, mentre per gli altri il destino è ancora incerto e il resto del personale verrà trasferito nella città del Santo. L'azienda motiva la scelta con la crisi. Per i sindacati si tratta, invece, di una scusa per mascherare strategie imprenditoriali errate e mettono in guardia contro la sparizione di una voce dell'informazione locale.