Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'uomo non soffriva di malattie pregresse

INFLUENZA, NUOVA VITTIMA

Un 52enne muore al Ca' Foncello per il virus H1N1


TREVISO – (mz) L'influenza colpisce ancora e fa una vittima nella Marca. Un uomo di 52 anni, ricoverato a Ca' Foncello, è morto a causa di un'embolia polmonare dovuta probabilmente alle complicazioni del virus H1N1. In base alle prime analisi, non risulta che il soggetto soffrisse di altre patologie pregresse. Il decesso, il ventesimo di questo tipo in Veneto, è stato confermato dalla Direzione regionale prevenzione. “Decessi con queste caratteristiche sono rari ma non impossibili, tanto che le statistiche di ogni annata ne presentano qualcuno – sottolinea Luca Coletto, assessore regionale alla Sanità -. Il fatto addolora, ma non deve preoccupare. Semmai può aiutare un’attenta riflessione da parte dei cittadini sull’opportunità di vaccinarsi quando, tra pochi mesi, si presenterà la prossima influenza 2011-2012”. Nonostante l'inverno sia ormai finito, infatti, una coda della patologia è ancora presente in Veneto: nella prima decade di aprile è stata registrata un’incidenza di 4,9 malati per 10.000 abitanti, pari a 2.400 nuovi casi. Un livello epidemico comunque normale, già segnalato negli anni passati, in particolare nel 2007-2008.