Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Edilizia, rivedere sistema massimo abbasso d'asta

CNA, RIVEDERE CODICE ETICO

Prevenire infiltrazioni mafiose nell'edilizia


TREVISO - La Cna provinciale modificherà il proprio Codice etico, inserendo la previsione di un impegno esplicito dei propri associati a rifiutare ogni contatto con le organizzazione mafiose. È una delle tappe che il gruppo dirigente della CNA provinciale ha messo nero su bianco, in questi giorni, in un documento interno che getta le basi per la costruzione di un programma antimafia e per la legalità. L’edilizia è uno dei settori più esposti al rischio di infiltrazioni mafiose, come conferma il coinvolgimento di un importante gruppo edile trevigiano nella maxi-inchiesta contro i casalesi e la loro Aspide srl. Ecco che, in questa fase, molte delle proposte antimafia della Cna si concentrano sul settore delle costruzioni. La Cna chiede alle istituzioni pubbliche di concorrere insieme alle associazioni imprenditoriali a elaborare linee guida per arrivare al superamento del criterio del massimo abbasso d’asta come sistema di assegnazione degli appalti pubblici. Altro elemento importante, per la Cna, è la tracciabilità del denaro. Bene, in questo senso, l’obbligo normativo di utilizzare strumenti di pagamento tracciabili per cifre superiori ai 5 mila euro e l’obbligo specifico antimafia che riguarda la tracciabilità dei pagamenti relativi agli appalti pubblici tramite l’utilizzo di conti correnti dedicati.