Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, ricatto ad una insegnante d'asilo

GIGOLÒ A PROCESSO

Rischia 5 anni di carcere per estorsione


TREVISO - (gp) Lui gigolò di professione, lei maestra d'asilo in cerca di emozioni forti. Aveva contattato l'uomo in internet e si erano dati appuntamento per una notte di passione. Ma gli incontri proseguirono. La donna, residente nel coneglianese, credeva avessero una relazione, e quando lui le presentò il conto, circa 6 mila euro,  si rifiutò di pagare, decidendo poi di sporgere denuncia per tentata estorsione nel momento in cui il gigolò la minacciò di divulgare le foto hard dei loro incontri se non avesse pagato la cifra per le prestazioni sessuali, immagini poi mai trovate dalla magistratura. L'uomo, dopo aver presentato una richiesta di patteggiamento che è stata respinta, è stato rinviato a giudizio anche se la trentacinquenne maestra d'asilo aveva rimesso la querela e pagato i 6 mila euro che l'uomo le aveva chiesto. Ma per questi reati si procede d'ufficio e il gigolò ora rischia una condanna a cinque anni di carcere per estorsione aggravata. In più la maestra d'asilo sembra proprio voler fargliela pagare, tanto che si è costituita parte civile al processo per ottenere un lauto risarcimento. Oggi in aula sentita l'insegnante che ha confermato la sua versione dei fatti. L'udienza è stata rinviata al dicembre prossimo, giorno in cui l'uomo verrà sentito dal giudice.