Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Tra i clienti un barista, un impiegato ed un macellaio

MONTELLO, MANETTE AL PUSHER

22enne albanese già arrestato: cocaina in auto


TREVISO - Furono arrestati lo scorso due aprile dalla Polizia nei pressi del casello di Milano Ghisolfa a Rho sull'A/4: in auto 109 grammi di cocaina, droga prelevata nel novarese e destinata allo spaccio nell'area del Montello. In carcere a San Vittore finirono due albanesi: il 22enne Denis Dauti residente a Crocetta del Montello ed un 21enne, Edgar Balabani, operaio in un'azienda edile di Cornuda e residente a Cavaso del Tomba. La squadra mobile di Treviso che da tempo seguiva i loro spostamenti furono costretti a portare l'auto, una Golf, presso un'officina dove era stata completamente smontata. La polvere bianca era stata trovata in un anfratto nascosto, impossibile da scoprire con una perquisizione sommaria. Il processo per direttissima portò al patteggiamento di Denis Dauti, condannato a scontare 2 anni, 10 mesi e 20 giorni con un'ammenda di circa 12mila euro. Il giudice del tribunale di Milano aveva concesso gli arresti domiciliari ma ora per lui, lo scorso 2 maggio, si sono riaperte le porte del carcere per decisione del gip del tribunale di Treviso. Le perquisizioni e le indagini della squadra mobile hanno portato a ricostruire la rete di acquirenti del pusher. Tra le decine di clienti, segnalati alla Prefettura c'è un barista, un operaio, un macellaio, un escavatorista ed un impiegato. Tutti hanno un'età compresa tra i 20 ed i 42 anni e risiedono nei comuni di Crocetta, Volpago, Caerano, Montebelluna, Trevignano e Volpago. La droga veniva venduta presso l'abitazione del 22enne, a Crocetta, e nelle vicinanze di bar e locali della zona del Montello.