Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ma per l'Ulss 9 tutto regolare, nessuna protesta

ESENZIONE TICKET, ╚ CAOS

Cisl: "Certificati non spediti, disagi per gli anziani"


TREVISO - Le nuove regole per l’esenzione dal ticket stanno creando non poche difficoltà ai trevigiani, soprattutto agli anziani. La denuncia arriva dalla Fnp, il sindacato dei pensionati della Cisl: gli sportelli dell'organizzazione - dichiarano gli stessi responsabili  - sono presi d'assalto da chi non ha ricevuto a casa l'apposito certificato. Dal primo maggio, infatti, anche nelle tre Ulss della Marca sono cambiate le modalità per non pagare il ticket per le prestazioni sanitarie per chi non suepra un certo redditto: non è più sufficiente un'autocertificazione da parte dell'utente, ma spettava all'azienda sanitaria inviare a casa, entro il 30 aprile, la specifica attestazione. Solo presentando questo documento, il medico di base potrà inserire nella ricetta il codice che dà diritto all'esame o alla visita gratuita. Solo che  - stando all'allarme lanciato dai sindacati - l'incartamento non è mai stato recapitato a molti aventi diritto trevigiani. “Tardiva o mancante l’informazione da parte delle aziende sanitarie - denuncia Francesco Rorato, segretario per il Welfare della Fnp Cisl di Treviso -, gli anziani, non avendo ricevuto il certificato necessario per avere l’esenzione, stanno facendo la spola tra medici di base e distretti". Ma soprattutto, rimarca il sindacalista, se in questi giorni avranno bisogno di una prestazione non potranno godere della "dispensa".

Sono circa 130 mila le persone che hanno diritto all’esenzione per reddito nel territorio delle tre Usl trevigiane: 55 mila per quanto riguarda la Usl 9, 36 mila per la Usl 7, circa 40 mila per la Usl 8. A cui si aggiungono gli utenti che hanno maturato i requisiti nel 2010 e nel 2011 e che dovranno presentare la necessaria richiesta.