Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sversamento sul terreno e nel fiume Zero

RESANA, ALLARME GASOLIO

Cisterna si rovescia, sversamento di 36mila litri


RESANA - Allarme inquinamento a Resana, oltre 15 mila litri di gasolio usciti da un'autocisterna sono stati assorbiti dal terreno, finendo anche nel fiume Zero ora blindato. A causare questo disastro ambientale un'autocisterna che trasportava 36mila litri di gasolio e, per cause ancora da accertare, si è rovesciata spargendo a terra quasi la metà della sostanza trasportata. L'incidente è accaduto alle 6.30 del mattino a Resana sulla strada regionale 245 all'incrocio della rotonda di via Brigola. Sul posto hanno lavorato per oltre otto ore i vigili del fuoco di Treviso e Castelfranco che con delle polveri assorbenti hanno dapprima evitato l'allargamento della macchia di gasolio sul terreno, e poi si sono concentrati sulla sostanza finita nel fiume Zero che passa proprio a fianco alla strada regionale. Per bloccare il gasolio sono state messe delle speciali panne assorbenti al fine di contenere la macchia oleosa. Il resto del contenuto non fuoriuscito invece è stato travasato in un'altra autobotte e il mezzo incidentato è stato così tolto dalla strada. Sul posto è intervenuta anche la polizia stradale con diverse pattuglie. Pesanti infatti le ripercussioni al traffico per tutta la mattina. Ora la parola passa ai tecnici dell'Arpav che dovranno appurare l'entità dell'inquinamento.