Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Paese, in manette un pusher nigeriano di 23enne

INCASTRATO DAI "GIARDINIERI"

Questo il travestimento scelto dai carabinieri


PAESE - Per incastrare il pusher e poterne osservare le mosse i carabinieri di Paese si erano travestiti da giardinieri del Comune: chi potava, chi spazzava, chi tagliava l'erba. Un ottimo lavoro per cui una signora di passaggio si sarebbe addirittura complimentata con i finti operai. Il travestimento, complimenti e soddisfazione a parte, ha prodotto i frutti sperati anche a livello investigativo. I militari stavano da tempo seguendo le mosse di un nigeriano di 23 anni, Daniel Okoduwa detto “Freeman”, spacciatore di cocaina a Ponzano e Paese: mercoledì sera per l'africano sono scattate le manette. Era stato pedinato in scooter da due dei carabinieri-operai fino a Treviso: aveva appuntamento in via Goldoni con un cliente. Dopo lo scambio con un giovane cliente, l'arresto in flagranza. Proprio mercoledì mattina era stato firmato dal gip di Treviso un ordine di custodia cautelare in carcere nei suoi confronti. Secondo quanto accertato dalle indagini che hanno portato ad individuare e segnalare circa 15 assuntori, “Freeman” in meno di sei mesi era riuscito, grazie allo spaccio, a guadagnare quasi 30mila euro.