Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Pedopornografia, il 35enne resta in isolamento

INNAMORATE DELL'ORCO

Giovani coinvolte invaghite delle foto inviate da Mutton


TREVISO - Continua l'inchiesta sul caso di Giuseppe Mutton, il 35enne di Ponzano arrestato per pedopornografia dalla squadra mobile di Treviso ed accusato di aver costretto decine di minorenni ad inviare decine di foto hard con la promessa di avere un lavoro come cubista o futuro nel mondo dello spettacolo. Alle dieci ragazze già sentite in Questura si aggiunge una nuova testimone, una ragazza minorenne. Dagli inquirenti trapela intanto un nuovo particolare inquietante: alcune giovani sarebbero convinte e addirittura innamorate del giovane che Giuseppe Mutton fingeva di essere. Il 35enne infatti, per adescare le ragazzine, inviava loro delle foto che rappresentavano un giovane aitante, bello e muscoloso. Nel tam-tam tra le minorenni c'è anche chi millantava di averlo conosciuto personalmente e di averlo visto. Gli agenti della squadra mobile stanno in queste ore cercando di dare un nome al ragazzo che compare nelle foto: non si esclude possa trattarsi di una persona molto vicina al 35enne. Al vaglio suoi eventuali coinvolgimenti nella vicenda. Giuseppe Mutton intanto resta precauzionalmente in isolamento: accolte le richieste del suo legale, l'avvocato Alessandra Nava.