Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Pedopornografia, il 35enne resta in isolamento

INNAMORATE DELL'ORCO

Giovani coinvolte invaghite delle foto inviate da Mutton


TREVISO - Continua l'inchiesta sul caso di Giuseppe Mutton, il 35enne di Ponzano arrestato per pedopornografia dalla squadra mobile di Treviso ed accusato di aver costretto decine di minorenni ad inviare decine di foto hard con la promessa di avere un lavoro come cubista o futuro nel mondo dello spettacolo. Alle dieci ragazze già sentite in Questura si aggiunge una nuova testimone, una ragazza minorenne. Dagli inquirenti trapela intanto un nuovo particolare inquietante: alcune giovani sarebbero convinte e addirittura innamorate del giovane che Giuseppe Mutton fingeva di essere. Il 35enne infatti, per adescare le ragazzine, inviava loro delle foto che rappresentavano un giovane aitante, bello e muscoloso. Nel tam-tam tra le minorenni c'è anche chi millantava di averlo conosciuto personalmente e di averlo visto. Gli agenti della squadra mobile stanno in queste ore cercando di dare un nome al ragazzo che compare nelle foto: non si esclude possa trattarsi di una persona molto vicina al 35enne. Al vaglio suoi eventuali coinvolgimenti nella vicenda. Giuseppe Mutton intanto resta precauzionalmente in isolamento: accolte le richieste del suo legale, l'avvocato Alessandra Nava.