Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Prima le scritte a Ponzano, ora le minacce alla madre

CASA MUTTON SOTTO ASSEDIO

L'avvocato Nava annuncia querele contro i responsabili


TREVISO – (gp) Non bastavano le scritte ingiuriose apparse sui muri di Ponzano contro Giuseppe Mutton, il 35enne detenuto in isolamento nel carcere di Venezia con l'accusa di pedopornografia. Da qualche giorno sono cominciati anche gli insulti e le visite a sorpresa nella casa dei genitori di quello che è stato ribattezzato “l'orco di Facebook”. Una situazione che la madre di Mutton ha fatto presente al legale di suo figlio, l'avvocato Alessandra Nava, che ha verificato se i fatti corrispondessero al vero. L'avvocato ha potuto constatare che anche questa mattina due uomini, uno sui 50 anni ben vestito e un altro di circa 30 anni hanno suonato al campanello di casa Mutton chiedendo alla signora se fosse la madre dell'indagato e rivolgendole parole non ripetibili. E proprio alla luce di questi episodi l'avvocato Alessandra Nava ha deciso di sporgere denuncia per minacce contro coloro che si sono resi protagonisti di questi episodi avendo nelle mani descrizione e numero di targa dell'auto con cui si sono presentati presso l'abitazione. Ai nostri microfoni le parole del legale di Giuseppe Mutton, l'avvocato Alessandra Nava.