Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Prima le scritte a Ponzano, ora le minacce alla madre

CASA MUTTON SOTTO ASSEDIO

L'avvocato Nava annuncia querele contro i responsabili


TREVISO – (gp) Non bastavano le scritte ingiuriose apparse sui muri di Ponzano contro Giuseppe Mutton, il 35enne detenuto in isolamento nel carcere di Venezia con l'accusa di pedopornografia. Da qualche giorno sono cominciati anche gli insulti e le visite a sorpresa nella casa dei genitori di quello che è stato ribattezzato “l'orco di Facebook”. Una situazione che la madre di Mutton ha fatto presente al legale di suo figlio, l'avvocato Alessandra Nava, che ha verificato se i fatti corrispondessero al vero. L'avvocato ha potuto constatare che anche questa mattina due uomini, uno sui 50 anni ben vestito e un altro di circa 30 anni hanno suonato al campanello di casa Mutton chiedendo alla signora se fosse la madre dell'indagato e rivolgendole parole non ripetibili. E proprio alla luce di questi episodi l'avvocato Alessandra Nava ha deciso di sporgere denuncia per minacce contro coloro che si sono resi protagonisti di questi episodi avendo nelle mani descrizione e numero di targa dell'auto con cui si sono presentati presso l'abitazione. Ai nostri microfoni le parole del legale di Giuseppe Mutton, l'avvocato Alessandra Nava.