Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Raggiro alle assicurazioni: si indaga su due avvocati

TRUFFA: 400 CONTATTI SOSPETTI

Avrebbero consigliato alla gang di nigeriani cosa fare


TREVISO – (gp) Dopo i dodici nigeriani rinchiusi in carcere e altrettanti finiti agli arresti domiciliari, il filone parallelo dell'inchiesta della Procura di Treviso sulla maxi truffa alle assicurazioni continua e sembra imminente l'iscrizione nel registro degli indagati di avvocati e medici che, secondo gli investigatori della polizia giudiziaria di Treviso che lavorano a fianco del procuratore capo Antonio Fojadelli, avrebbero tenuto condotte negligenti nei confronti dei capi della gang nigeriana accusata di aver raggirato, in circa 500 incidenti stradali, le compagnie assicurative. Nel mirino degli inquirenti ci sarebbero 400 telefonate sospette nelle quali almeno due avvocati avrebbero suggerito alla banda come architettare le truffe e i meccanismi per riuscire a farsi liquidare i danni 4 o 5 volte per lo stesso incidente.