Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Alla sbarra Tiziano Barbon, in servizio a Conegliano

CARABINIERE IN AULA, ASSOLTO

Il 40enne accusato di falsa testimonianza e calunnia


CONEGLIANO – (gp) Falsa testimonianza e calunnia: questi i reati per i quali era finito sul banco degli imputati Tiziano Barbon, carabiniere di 40 anni di Cimadolmo in servizio a Conegliano. Il giudice, dopo aver ascoltato le testimonianze di quasi tutti i componenti del comando militare, ha assolto l'imputato con formula piena. Il caso era scoppiato nel giugno del 2007 quando una pattuglia dei carabinieri intervenne per un incidente stradale in via XI Febbraio e il guidatore, che aveva terminato la sua corsa contro un'aiuola spartitraffico, venne denunciato per guida in stato d'ebbrezza. Al volante c'era infatti il carabiniere, collega dell'altro militare in servizio che firmò il verbale di denuncia. Finito a processo per guida in stato d'ebbrezza, il 49enne fu assolto in quanto non venne sottoposto a nessun alcoltest. Nel processo che si celebrò a Conegliano, Tiziano Barbon testimoniò contro il collega e confermò il verbale, sostenendo che quando lo fermarono era alticcio e barcollante. Ma la difesa produsse alcune riprese di telecamere di sorveglianza che mostravano come in quell'occasione il 49enne si reggesse in piedi senza problemi. Così M.B. fu assolto dall'accusa di guida in stato di ebbrezza ed il carabiniere 40enne di Cimadolmo denunciato per falsa testimonianza e querelato per calunnia dallo stesso collega. Il pm, a indagini concluse, decise di archiviare il caso ma fu il gip a formulare un'imputazione coatta e a mandare di fronte a un giudice Tiziano Barbon che, dopo 4 anni dai fatti, è stato riconosciuto innocente.