Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Condannato il 44enne di Roncade Danilo Berlato

TRE ANNI AL BUTTAFUORI

Ruppe tibia e perone a un cliente del Jamila di Cornuda


CORNUDA – (gp) Buttafuori condannato a tre anni di carcere per lesioni personali aggravate. Questa quanto stabilito dal giudice nei confronti di Danilo Berlati, 44enne guardia giurata di Roncade. L'uomo, assieme ai titolari dell'azienda di vigilanza per cui lavora, la “Maxescurity” di Preganziol difesa in aula dall'avvocato Fabio Capraro, dovrà anche versare alla vittima 30 mila euro di provvisionale come risarcimento danni provvisorio che verrà quantificato in sede civile al termine del procedimento penale. I fatti risalgono al 30 marzo del 2008 quando il 34enne di Valdobbiadene Adelchi Follador, parte civile a processo, si ritrovò con la tibia e il perone della gamba sinistra fratturati in seguito a un calcio sferrato proprio dal buttafuori. Il teatro della violenza era il “Jamilabar” di Cornuda dove la guardia giurata stava svolgendo un servizio di vigilanza. La vittima, visibilmente ubriaca, aveva esagerato mettendosi a petto nudo in mezzo alla pista. Gesto che richiese l'intervento del buttafuori il quale afferrò per un braccio Follador e lo accompagnò all'uscita. Fu proprio fuori dal locale che si consumò la violenza. A seguito di quell'episodio Follador denunciò Danilo Berlati per lesioni personali allegando anche il certificato di malattia di 7 mesi dopo la frattura biossea tronca di tibia e perone, e chiedendo un maxi risarcimento di 100 mila euro.