Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Incentivi record: 40-45 mila euro a dipendente

DATALOGIC, C'╚ L'ACCORDO

Intesa sindacato-azienda: 2 anni di cig e ricollocamento


QUINTO DI TREVISO - (mz) Raggiunto l'accordo alla Datalogic. Lo stabilimento chiuderà, come previsto, ma i 146 dipendenti potranno usufruire di due anni di cassa integrazione straordinaria: dodici mesi, più altri dodici se nel frattempo almeno il 30% del personale avrà trovato un nuovo posto di lavoro. Per favorire la ricollocazione verranno messi in atto percorsi di riqualificazione, formazione e ricollocamento. Ma soprattutto l'azienda mette a disposizione incentivi: 45 mila o 40 mila euro a testa, a seconda delle qualifiche professionali. E', secondo i sindacati, la cifra più alta riconosciuta in provincia di Treviso in una vertenza del genere. Datalogic pagherà ai dipendenti regolare stipendio anche per i giorni di occupazione della fabbrica, dal 27 maggio al 10 giugno scorso. Ora nello stabilimento di Quinto la produzione è ripresa e continuerà fino all'autunno, per smaltire le commesse già in portafoglio. Da ottobre dovrebbe scattare la cig per i primi scaglioni di lavoratori ed entro l'anno la dismissione del sito dovrebbe essere completata: da gennaio tutti gli addetti dovrebbero godere del sostegno al reddito. L'intesa è stata raggiunta dopo un giono e mezzo di trattative tra l'impresa, ferma nella volontà di chiudere, e la Cgil, unica organizzazione presente in fabbrica. L'accordo è stato ratificato in serata dall'assemblea dei dipendenti stessi. Le parti si incontreranno di nuovo nella seconda metà di luglio, a Roma, per gli aspetti legati all'ammortizzatore sociale di competenza statale e per l'approvazione ufficiale. Altre verifiche sono previste nei prossimi mesi per fare il punto sul procedere dei percorsi di ricollocamento. "Il risultato è stato raggiunto anche grazie alla grande coesione dei lavoratori, pur in una fabbrica non tra le più sindacalizzate - nota Paolino Barbiero, segretario provinciale della Cgil -. A questa azienda, dove tanto si parlava di risorse umane, avevano dato tutto e hanno vissuto questa vicenda come un altro tradimento". Datalogic, multinazionale bolognese specializzata in lettori per codici a barre, aveva annunciato all'improvviso a fine maggio la decisione di chiudere lo stabilimento trevigiano, nonostante i conti in ordine, per trasferire le lavorazioni in Vietnam, recuperando margini sul costo del lavoro.