Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Cricket. I supporters locali entrano in campo

"VENETA SANITARIA" SECONDO

Il Venezia salvato a Milano dall'invasione di campo


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Sassi contro i fielders arancioneroverdi, invasione di campo dei supporters milanesi, minacce ai giocatori veneziani e infine l'assenza temporanea dei dirigenti della squadra ospitante, costa allo Sri Lanka Milano la sconfitta a tavolino, una multa salatissima, la squalifica del campo per due giornate e una penalizzazione di 12 punti in classifica. E così il Venezia vola al secondo posto in classifica generale a sette lunghezze dalla capolista Latina Lanka che la settimana scorsa ha battuto a Firenze i Lions Brescia che ora sono terzi.

Il Venezia a 22 runs dalla vittoria sullo sri lanka Milano ha spento improvvisamente la luce e in battuta sono caduti in un solo over, uno dopo l'altro, ben 3 giocatori e la partita si è conclusa malamente per il Venezia. I veneziani annichiliti per lo stupore, mentre i milanesi naturalmente festeggiavano per l'insperata vittoria perchè il primo tempo i lanciatori veneziani avevano attuato una bella difesa attenta fermando la partita a 125 punti, un target più che abbordabile, se non fosse stato per il black-out dei veneti in battuta. Il solito Imran, capitano dell'Under 15 del Venezia, rimpolpava il suo bottino di wicket con ulteriori cinque eliminati, Nazmul Haque e Bashar detto il Principe lanciavano bene lasciando a secco i battitori e lo stesso faceva anche Munna (2 wicket e un catch). Nel frattempo, sui giocatori veneti i supporters milanesi facevano pressione fino ad entrare in campo tanto che l'arbitro Monge di Torino ha dovuto sospendere la partita per una decina di minuti mentre il presidente dello Sri Lanka Milano cercava di far ragionare il gruppetto di tifosi. Il Venezia riprendeva un po' scosso, ma comunque gli ultimi giocatori avversari venivano eliminati da Capitan Shuiel in appena due overs.

Nel secondo tempo tocca ai veneziani battere e tutto fila liscio fino al ventiduesimo over quando i giocatori veneziani con troppa sufficienza si mettono a battere le palle larghe dei lanciatori, lanci che avrebbero portato punti al Venezia. Invece i prontissimi milanesi eliminano i troppo spavaldi veneziani, prendendo un catch dopo l'altro. Buona la prova di Mollik (26 runs) anche se un po' sotto tono, finalmente esploso Gomes (34 runs) che era chiamato a dare una prova convincente delle sue potenzialità, infine Bhuiyan (13 runs) è apparso poco convinto.

Domenica 19 giugno il Venezia riposa per giocare in casa domenica 26 contro i bresciani. Il Venezia dovrà dimostrare sul campo il proprio valore e cercare di battere il compatto Lions che non lascerà certamente nulla di intentato per vincere.

Sabato 18 giugno infine i leoncini Under 15 giocheranno in trasferta a Paese per conquistare l'accesso alla fase finale del torneo, sperando che non abbiano le stesse amnesie dei seniores!