Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Valdobbiadene, raid alla "Efrem Reatto"

BOCCIATI DEVASTANO SCUOLA

Due ex alunni si vendicano, danni per miglaia di euro


VALDOBBIADENE - Hanno sfondato una porta di servizio ed hanno imbrattato, utilizzando sette estintori, quasi tutte le classi, gli uffici, la segreteria, l'aula magna e la presidenza. Scene già viste e non molto tempo fa, a Preganziol, alla scuola media “Ugo Foscolo”. Questa volta i vandali hanno colpito a Valdobbiadene, alle medie “Efrem Reatto” di via Arcane, a pochi giorni degli esami. I carabinieri hanno dato un volto agli autori del gesto nella serata di martedì: sono due minorenni che ora dovranno rispondere del reato di danneggiamento aggravato in concorso. Volevano, spiegheranno, vendicarsi per le bocciature subite in quella scuola alcuni anni fa. Il raid vandalico era avvenuto nella notte tra domenica e lunedì: a trovare la devastazione sono stati i bidelli quando l'istituto ha riaperto i battenti per l'esame che gli studenti del terzo anno dovevano tenere. Porte scardinate, armadi e mobili a soqquadro, suppellettili, registri scolastici e documenti distrutti. Fortunatamente i bidelli hanno permesso che la prova potesse avere luogo comunque e così è stato. Le indagini, serratissime, hanno permesso in breve di identificare i responsabili del raid, un 16enne ed un 17enne del luogo. I due frequentavano quella scuola e qualche giorno prima dei vandalismi avevano fatto esplodere qualche petardo nei pressi dell'edificio. Messi alle strette, davanti ai propri genitori, hanno confessato tutto. Cercavano denaro, dichiareranno ai carabinieri. Hanno trovato invece solo guai, guai grossi. Il danno che saranno costretti a risarcire ammonta a diverse migliaia di euro.

Galleria fotograficaGalleria fotografica