Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Indagini sulla morte del 26enne Antonio Calderazzo

CISON: INDAGATO L'AUTISTA

Nulla osta firmato per lo schianto in via Redipuglia


CISON DI VALMARINO – (gp) A chiarire le esatte dinamiche dello scontro che è costato la vita ad Antonio Calderazzo, 26enne di Vittorio Veneto, ci penserà la Procura di Treviso. Il sostituto procuratore Antonio De Lorenzi, dopo aver firmato il nulla osta per la sepoltura del giovane centauro, ha iscritto nel registro degli indagati, con l'ipotesi di reato di omicidio colposo, l'uomo alla guida del furgone su cui è piombata la Kawasaki Ninja del 26enne. Le indagini sono volte ad accertare come si siano svolti in realtà i fatti e a stabilire le eventuali responsabilità. L'incidente mortale si era verificato in via Redipuglia a Soler di Cison di Valmarino. Antonio Calderazzo, dalle prime sommarie informazioni pare per la velocità eccessiva tenuta in centro abitato, era andato a schiantarsi contro le ruote posteriori del furgone che era fuoriuscito da una laterale. Un ostacolo che il 26enne, per riuscire a evitare, lo aveva messo nelle condizioni di perdere il controllo della moto che era finita contro il muro di una casa sbalzando il centauro nella canaletta che costeggiava la carreggiata. Nonostante i tempestivi soccorsi del Suem 118 il giovane non aveva avuto scampo.