Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Verranno quasi tutti sostituiti

COMUNE: ADDIO A 33 ALBERI

Tagliati quelli malati o anziani: "Pericolosi"


TREVISO – (mz) Alberi anziani o malati, di certo ormai instabili e a rischio di schiantarsi al suolo al primo temporale più violento del solito. Il Comune abbatterà 33 alberi nel parco di Villa Manfrin e Villa Margherita. Si tratta di varie specie, tutte aggredite da funghi, parassiti ed altre patologie per cui non esistono cure efficaci, in alcuni casi ormai alla fine del loro ciclo vitale: sei sono, come si dice in gergo, “morti in piedi”. Gli agronomi della Treviso Servizi, società che cura la manutenzione del verde pubblico, oltre al consueto e costante monitoraggio del patrimonio arboreo cittadino, hanno effettuato analisi approfondite, possono costituire un potenziale pericolo in un'area molto frequentata, soprattutto da bambini. Si tratta comunque di numeri del tutto naturali, in un parco di 38mila metri quadrati, dove si contano 1.166 alberi ad alto fusto, 302 arbusti ed una sessantina di siepi. Verrà eliminata anche una decina di abeti, impiantati in modo disordinato dai cittadini in vari anni, dopo le festività di Natale. Le piante tagliate verranno sostituite, anche se non tutte: alcune, infatti, erano cresciute spontaneamente in posizioni non idonee. Le nuove piantumazioni, del resto, dovranno rispettare il disegno originario del parco, vincolato dalla Sovrintendenza. L'assessorato ai Lavori pubblici, comunque, conta di poter utilizzare una fetta maggiore dell'avanzo di bilancio per la campagna di reimpianti. Ai nostri microfoni, illustra l'intervento l'assessore ai Lavori pubblici, Giuseppe Basso.