Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Il bilancio di previsione rispettava il Patto di stabilità"

ESPOSTO SUI RINCARI RC AUTO

Un'altra Treviso si rivolge alla Corte dei Conti


TREVISO - (mz) Lungi dal placarsi le polemiche sull'aumento della Rc Auto, deciso dalla Provincia, rischiano ora di finire in Tribunale. L'associazione Un'altra Treviso è pronta a presentare un esposto sul caso alla Corte dei conti. Ai magistrati contabili l'associazione chiede di verificare due aspetti. Primo: quali sono state modalità di predisposizione del Bilancio di Previsione per l’anno 2011 della Provincia di Treviso. Il documento, infatti, ricordano i fautori della denuncia, assicurava già per il triennio 2011-2013 il rispetto del Patto di Stabilità Interno. Adesso invece, per evitare lo sforamento, l'amministrazione provinciale ritiene necessario un incremento annuo di 3 milioni di euro delle entrate tributarie. Non solo, sempre per mantenere l’equilibrio dei conti, l'ente sembra obbligato a dismettere vari pezzi del suo patrimonio immobiliare. La seconda questione posta alla Corte dei conti da Un'altra Treviso riguarda il Sant'Artemio: l'associazione, infatti, solleva dubbi sulla sostenibilità finanziaria della realizzazione della nuova sede. L'operazione, dal costo complessivo di almeno 80 milioni di euro, è parzialmente finanziato con un indebitamento a medio e lungo termine (circa 60 milioni di euro di capitale iniziale) i cui oneri finanziari pesano anche sui bilanci della Provincia per il triennio 2011-2013.