Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Condannato il 62enne di Cessalto Fernando Gigli

INVESTÌ UNA CICLISTA, UN ANNO

Alla sbarra per lesioni gravi e omissione di soccorso


TREVISO – (gp) Alla sbarra per lesioni gravissime e omissione di soccorso, ha rimediato una condanna a un anno di reclusione, ottenendo la sospensione condizionale della pena, e il ritiro per dodici mesi della patente di guida. L'imputato è il 62enne di Cessalto Fernando Gigli il quale, alla guida della sua Fiat Croma, aveva investito una ciclista che lo precedeva ed era scappato dopo l'incidente. La donna, in seguito al sinistro, è costretta su una sedia a rotelle: oltre alla perdita dell’uso degli arti superiori e inferiori ha riportato anche gravi deficit psichici. Era il 17 agosto del 2008 e l’automobilista correva a una velocità elevata e soprattutto non adeguata alle condizioni ambientali e a una strada, via Salvo d'Acquisto a Mignagola, che attraversa un centro abitato. L’uomo aveva tamponato la donna che si era ritrovata caricata sul mezzo e poi scaraventata nel fossato adiacente la carreggiata. Gigli, nonostante l’urto violentissimo, non prestò soccorso alla donna e ma si diede alla fuga.