Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Incastrato dagli esperti di Parma e condannato

IL RIS PER UN OSSOCOLLO

Otto mesi a Daniele Scomparin, 49enne di Ceggia


TREVISO – (gp) Per il furto di un ossocollo sono stati scomodati anche i Ris di Parma per assicurare alla giustizia il ladro. E le nuove tecniche di investigazione hanno dato il risultato sperato. A introdursi nell'abitazione del signor Gilberto Zorzetto in via Vittoria a Cessalto la notte del 27 agosto 2006 era stato proprio Daniele Scomparin, 49enne di Ceggia, che è stato condannato a 8 mesi di reclusione. Un lavoro da scienziati per beccare un pesce piccolo che è costato molto di più di quanto è stato realmente sottratto al legittimo proprietario, ovvero 4 chili di ossocollo e 3 di pancetta per un valore totale di appena, si f per dire, 500 euro. A incastrare il malvivente sono state sia le gocce di sangue che aveva lasciato sul luogo del delitto tagliando un insaccato per assaggiarlo, sia i mozziconi di sigarette che gli agenti avevano rinvenuto nella sua casa una volta entrato nella cerchia dei sospettati. Tutti reperti che sono stati spediti al Ris per le analisi e che hanno tracciato il profilo genetico del ladro. Ma a fronte di una richiesta di condanna a tre anni di carcere il giudice Angelo Mascolo, vista l'entità del danno, ha inflitto una pena molto più bassa.