Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Gobbo: "Presto anche il nuovo presidio in via Condotta"

QUESTURA, TAGLIO DEL NASTRO

Maroni: "Sicurezza: illuminare la strade di notte"


TREVISO - “Questa sede non è fuori dalla città ma in città, a poco meno di 500 metri: questo a chi si lamenta del centro che si svuota. Presto arriverà il presidio in via Condotta”. E' il sindaco di Treviso, Gianpaolo Gobbo, a “benedire” a modo suo la nuova sede della Questura di Treviso all'Appiani, il cui taglio del nastro è avvenuto nel pomeriggio alla presenza delle massime autorità politiche e delle forze dell'ordine. Alla celebrazione sono intervenuti anche il governatore del Veneto, Luca Zaia ed il ministro degli Interni, Roberto Maroni. Durante il suo discorso il capo del Viminale ha lanciato i suoi strali contro i black block che hanno manifestato in val di Susa (“Chi lancia molotov, massi o ammoniaca è un terrorista”) ed è intervenuto sul tema a lui più caro, la sicurezza. Tra le sue proposte c'è quella di “illuminare le strade di notte”. Con Maroni su questa idea ha ironizzato il sindaco Gobbo durante la visita alla centrale operativa. Senza soldi difficile illuminarle le strade: questo il senso delle parole del numero uno di Ca' Sugana. A lui hanno fatto eco altri primi cittadini: necessario rivedere il patto di stabilità. All'interno dell'auditorium Appiani spazio anche agli interventi in videoconferenza del capo della polizia Antonio Manganelli, del procuratore generale di Venezia, Pietro Calogero, del questore Carmine Damiano e del governatore Luca Zaia che è intervenuto sulla manovra economica al via. Lunedì in un vertice il Carroccio farà il punto della situazione. Ai nostri microfoni parla il ministro degli Interni, Roberto Maroni ed il governatore del Veneto, Luca Zaia.


Galleria fotograficaGalleria fotografica