Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Mareno, raid al deposito di bibite Borgo Fior

PRESI I "LADRI DI BIRRA"

Madre e figlio romeni, blitz di polizia e carabinieri


MARENO DI PIAVE - Prima il furto di alcune casse di birra dal deposito “Borgo Fior” di via della Vittoria a Mareno di Piave, poi la violenta rissa con il titolare, quindi la fuga. Una vera caccia all'uomo quella che sabato scorso ha visto coinvolti polizia e carabinieri con l'arresto di due romeni, madre e figlio di 39 e 21 anni. I due, con una complice che è invece riuscita a dileguarsi, sono stati scoperti dal proprietario del deposito di bibite verso le 16. L'uomo ha subito avvertito le forze dell'ordine ed ha poi inseguito i ladri riuscendo a fermarli: ne è nata una violenta colluttazione con il malcapitato che ha riportato ferite per 10 giorni di prognosi, ferite al volto e all'avanbraccio. La donna che era riuscita a dileguarsi con l'auto è stata subito fermata mentre i due complici erano riusciti a fuggire. Il figlio verrà bloccato poco distante, nei pressi dell'osteria “Fior” di via Conti Agosti. Una terza donna resta per ora irreperibile. La madre ed il ragazzo sono stati entrambi giudicati per direttissima e condannati per rapina impropria in concorso rispettivamente ad un anno e tre mesi e ad un anno e due mesi di reclusione.