Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Intervento sponsorizzato dalla ditta Metem

ECO-GOMME SOTTO I GIOCHI

Fondo anti-caduta dai pneumatici usati ai giardinetti


TREVISO – (mz) Dai vecchi copertoni, la sicurezza per i bambini. Il piccolo parco giochi sulle Mura, ai Bastioni San Marco, poco prima di porta Santi Quaranta sarà rivestito con una pavimentazione gommosa, anti-trauma. Il materiale delle speciali mattonelle sarà ricavato dal recupero di pneumatici di auto e camion: a crearle la Metem, impresa trevigiana specializzata nel settore. La ditta sponsorizzerà l'intervento, del valore di 8.950 euro, ricoprendo un'area complessiva di 126 metri quadrati e mezzo, alla base dei vari giochi. In cambio, su una piastra comparirà il logo aziendale. I lavori inizieranno giovedì per concludersi, meteo permettendo, entro sabato. L'operazione ha anche un valore ecologico, permettendo di riciclare i vecchi copertoni, altrimenti destinati in discarica e, di fatto, indistruttibili: ogni anno, in Italia, ne vengono accumulate 350mila tonnellate. Il materiale, tutto di derivazione nazionale, viene sminuzzato e poi reimpastato: atossico, può essere utilizzatto anche per isolamento o come anti-scivolo. Per fabbricare ognuna delle piastre utilizzate sulle Mura servono cinque gomme di auto.

Ai nostri microfoni, l'assessore comunale ai Lavori pubblici, Giuseppe Basso e il titolare della Metem, Eros Contò.