Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Finaziaria sotto il tiro degli amministratori leghisti

FATECI SPENDERE I NOSTRI SOLDI

Zaia e Muraro mettono il fiato sul collo al governo


TREVISO - Gli amministratori leghisti veneti mettono il fiato sul collo al governo Berlusconi. La nuova manovra finanziaria dovrà premiare i comuni virtuosi e quelle realtà che negli ultimi tempi si sono prodigati e adoperati per mandare avanti nel modo migliore il proprio territorio. Nessun aut-aut, per ora, esce dalle parole del governatore Luca Zaia e del presidente provinciale di Treviso Leonardo Muraro, ma la loro volontà è ferma e decisa: qualcosa va cambiato per uscire da una "situazione economica (e sociale) di imbarazzo - come la definisce lo stesso Zaia - non è possibile avere soldi in cassa e non poterli spendere".

L'alleanza nella maggioranza non sarebbe a rischio, ma il futuro dell'attuale governo dipenderà dalla sensibilità che il ministro Tremonti saprà applicare verso i cossiddetti comuni virtuosi che vorrebbero definitivamente uscire dalla morsa del patto di stabilità: una situazione difficile per le amministrazioni trevigiane come ribadisce il presidente della Provincia Lenardo Muraro "Non è un problema di alleanza, ma di fare cambiamenti epocali per ammodernare il paese: garantire entrate dirette e non derivate", senza passare quindi da Roma.