Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Le fa spogliare e le minaccia con un coltello

PRESO TERRORE DELLE LUCCIOLE

Tre rapine lungo la Pontebbana, arrestato 37enne


TREVISO - (nc) Tre lucciole aggredite da un maniaco che le ha fatte spogliare e le ha poi minacciate con un coltellaccio da cucina. Una notte di terrore quella vissuta dalle prostitute lungo la Pontebbana: in poco più di un'ora ben tre, nell'arco di alcuni km, finite nel mirino di un 37enne di Trichiana, Roberto Dal Magro. “Un rapinatore seriale” così lo definiranno i carabinieri di Conegliano che hanno fermato l'uomo a Godega poco prima dell'una. Per lui, muratore, separato e senza nessun precedente, si sono aperte le porte del carcere. Dovrà rispondere di rapina e tentata rapina. Il malvivente era entrato in azione verso le 22.30: al volante della sua Peugeot 306 avvicina una romena 21enne di fronte al negozio “Sorelle Ramonda” di Castrette. I due si appartano in un terreno di via Verdi. Per la ragazza comincia l'incubo: l'uomo le ordina di spogliarsi, le punta un coltello alla gola e cerca di strangolarla. La ragazza sviene per qualche minuto; al suo risveglio si ritrova nuda in un campo e chiede aiuto ad alcuni passanti. Come rileveranno gli esami clinici la lucciola non è stata violentata; il maniaco che pensava forse di averla uccisa si era nel frattempo appropriato di tutti i suoi vestiti, del suo cellulare e di 20 euro. Il secondo colpo un quarto d'ora dopo a Spresiano: le modalità sono le stesse ma questa volta la prostituta, una romena 25enne, si salva. Riesce a far partire una telefonata dal suo cellulare ad una collega che arriva in suo soccorso: insieme mettono in fuga il malvivente che scappa verso un nuovo bersaglio, l'ultimo. Si tratta di una brasiliana 25enne: quando si vede puntare contro il coltello la sudamericana fugge a gambe levate. Sulle tracce del rapinatore, grazie alle varie testimonianze raccolte, si pongono i carabinieri che fermeranno il malvivente a Godega. Interrogato dai militari dopo un breve inseguimento dirà di voler parlare “solo in presenza dell'avvocato”. In auto saranno trovati vari indumenti femminili, il coltello, un affilacoltelli ed una corda con tanto di cappio. Ora le indagini proseguiranno per verificare eventuali coinvolgimenti dell'uomo in altre due rapine ai danni di prostitute, sempre nella stessa zona.

Galleria fotograficaGalleria fotografica