Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Due anni e dieci giorni di carcere per Abdelilak Daghri

RAID A SCUOLA, BULLO STANGATO

Il 22enne beccato al "Nightingale" di Castelfranco


CASTELFRANCO VENETO – (gp) Gli è costata cara la notte di follia messa a segno assieme a un suo amico, la cui posizione è stata però stralciata e finirà davanti al giudice nei prossimi giorni. Processato per direttissima ha patteggiato 2 anni e dieci giorni di reclusione, e rimane rinchiuso nel carcere di Santa Bona non avendo ottenuto la sospensione condizionale della pena, il 22enne marocchino residente a Riese Pio X Abdelilak Daghri. Era il 22 giugno scorso quando il giovane, in compagnia del connazionale 24enne di Piombino Dese Mehdi Talgouz, in preda all'alcol avevano fermato un automobilista di passaggio danneggiando la sua vettura e poi, non contenti, si erano diretti verso l'istituto scolastico “Nightingale” di Castelfranco Veneto in cui sono entrati mandando in frantumi una finestra. Le loro azioni però non erano passate inosservate e i carabinieri, allertati da una guardia giurata, li avevano beccati nel giro di qualche minuto proprio all'interno dell'istituto. Per tentare di scampare alla cattura si erano scagliati anche contro gli agenti colpendoli con calci, pugni e testate. Il giovane era infatti accusato di tentato furto aggravato in concorso, lesioni, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. Avendo già avuto problemi con la giustizia per lui le porte del carcere sono rimaste chiuse.