Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Arrestato il 44enne di Preganziol Roberto De Masi

GELOSO E VIOLENTO, IN CELLA

Convinto di essere tradito e spiato, picchia la compagna


TREVISO – (gp) Era convinto di essere stato tradito dalla compagna e di essere spiato dal suo rivale in amore. E per 7 lunghe ore ha picchiato la 34enne dell'est con la quale convidiveva la vita e l'appartamento di Preganziol e ha smontato le prese della corrente e gli elettrodomestici alla ricerca di cimici. In carcere a Santa Bona è finito il 44enne Roberto De Masi, pregiudicato per reati specifici e contro il patrimonio. Era da poco passata mezzanotte quanrdo iniziarono le violenze: pugni e schiaffi contro la donna di cui si era innamorato per motivi legati ala gelosia. Soltanto alle 8.30 del mattino aveva preso il telefono e chiamato un amico per spiegargli la situazione. E' stato proprio lui a convincerlo a comporre il 112 per raccontare quanto successo. Sul posto sono interventi i carabinieri di Mogliano Veneto che gli hanno stretto le manette ai polsi per maltrattamenti in famiglia, minacce e lesioni mentre la compagna è stata portata al Ca' Foncello con ferite guaribili in 20 giorni. Ai nostri microfoni commenta l'episodio il capitano dei carabinieri di Treviso Claudio Papagno.