Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Inflitti 5 mesi e 10 giorni al "ladro delle offerte"

DUE PROCESSI IN DUE ORE

Davanti al giudice il 47enne di Ponzano Andrea Tesser


TREVISO – (gp) Due processi nello stesso giorno per fatti analoghi anche se distinti e altrettante condanne, peraltro identiche. Il ladro di offerte Andrea Tesser, 47enne di Ponzano, ha rimediato infatti 5 mesi e dieci giorni di reclusione (due mesi e venti giorni a condanna) e una multa complessiva di 200 euro, più di quello che era riuscito a raccimolare alleggerendo le cassette delle offerte all'interno dei luoghi sacri della Marca. L'uomo, dopo aver ottenuto l'obbligo di dimora lo scorso venerdì, era finito alla sbarra dopo essere stato sorpreso, in entrambi i casi, in flagranza di reato. L'ultimo colpo in ordine di tempo era stato commesso a Miane, nella chiesa della Madonna del Carmine. Come in altre occasioni stava cercando di estrarre con un metro alla cui estremità aveva posizionato del nastro biadesivo il denaro contenuto nelle cassette delle offerte. In tutto, secondo quanto stimato dagli inquirenti, aveva già trafugato 150 euro. Il 13 giugno scorso era finito in manette per un fatto analogo: anche in questo caso era stato beccato in flagranza all'interno della chiesa di San Carlo Borromeo a Ponte della Priula. Fingeva di pregare chino sulla statua della Madonna ma in realtà stava svuotando la cassetta delle offerte con la sua tecnica preferita ed era già riuscito a prelevare ben 25 euro. A fermarlo era stato il parroco che aveva notato i suoi movimenti sospetti tra i banchi del luogo sacro. A dicembre aveva anche colpito nella chiesa di Camalò: anche in quel caso era finito in manette per essersi impossessato di 41euro e 93 centesimi lasciati dai fedeli all'interno delle cassette per le offerte.