Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Madre torna a casa e trova la bimba in lacrime

BABY SITTER NEI GUAI

Accudiva bimba di 4 anni, in arrivo una querela


TREVISO - Torna a casa in anticipo rispetto al previsto e trova la baby sitter, una ragazza di circa 20 anni che sta urlando e rimproverando la figlioletta di 4 anni, in lacrime. La madre, una 33enne, rimane sbigottita e chiede ragione alla donna di quell'atteggiamento. Lei replica dicendo di “essere stanca di quella bambina” e la madre di rimando, dopo aver controllato se la piccola avesse segni di violenza, la licenzia in tronco. Una breve indagine della madre, raccogliendo le testimonianze dei condomini, porterà alla luce quanto temeva: in sua assenza la baby sitter utilizzerebbe metodi a dir poco “autoritari” con la piccola sentita urlare da molti vicini. A volte la bambina sarebbe stata addirittura rinchiusa a chiave nella sua stanza. Quando la notizia arriva al nonno della piccola, lui e la madre si recano dall'ormai ex baby-sitter: ne nasce una quasi rissa, a stento contenuta dall'arrivo della polizia. Sull'episodio ora si indaga anche se sul corpo della bambina non sarebbero stati riscontrati segni di percosse ricevute. La vicenda potrebbe concludersi a colpi di carte bollate con la madre che si è riservata di querelare la baby-sitter.