Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Un impiegato ricarica più volte una carta prepagata

4MILA EURO ALL'AMICA IN CHAT

Da internet, lei lo ossessiona con richieste di soldi


TREVISO – L'ha conosciuta in una chat e se ne era infatuato al punto da prestarle varie migliaia di euro. La nuova vittima degli amori on line è un impiegato trevigiano 46enne. L'uomo conosce una ragazza via internet, i due dialogano per qualche tempo, lei gli invia anche diverse foto del suo corpo, mai del volto. Poi la giovane domanda aiuto per le sue condizioni economiche, iniziando a chiedere prestiti per pagare le bollette e l'affitto. Il trevigiano versa un primo contributo su una carta Postapay: di richiesta in richiesta e di ricarica in ricarica, alla fine elargisce all'amica circa 4mila euro. Poi, a corto pure lui di contanti, comincia a coinvolgere parenti e conoscenti. Nonostante gli avvertimenti dei familiari, l'uomo continua a ricaricare. Ormai le pretese della donna sono sempre più insistenti, sotto forma di telefonate continue, pure sul luogo del lavoro. Chiama pure un uomo, che a nome della comune conoscenza, sollecita un incontro. L'elemento fa preoccupare il 46enne, che si rivolge alla Questura. Ora i poliziotti stanno lavorando per identificare la ragazza e il suo compare: indizi porterebbero verso la Campania. Improbabile, comunque, ipotizzare un qualche reato, visto che gli invii di denaro, erano, per ammissione dello stesso mittente, spontanei e consapevoli.