Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Folle gioco di un gruppo di ragazzi a Pieve di Soligo

MORTE SFIDATA SULLE STRISCE

Attendono le auto in transito seduti in centro strada


PIEVE DI SOLIGO – (gp) Folle gioco a Pieve di Soligo: sfidano la morte sedendosi sulle strisce pedonali e attendendo le auto in transito. Protagonisti di questo assurdo passatempo un gruppo di giovanissimi che hanno lanciato la moda lungo le strade del comune trevigiano per combattere la noia. L'ultimo episodio, tra i molti denunciati in questi mesi, risale a un paio di sere fa. Erano da poco passate le 22.30 quando la segnalazione è giunta ai carabinieri: teatro del gioco la provinciale dei Colli, proprio nel centro del paese di fronte alla pizzeria “Eldorado”. A descrivere i ragazzi alle forze dell'ordine è stato un cliente della pizzeria che ha udito frenate brusche e clacson, vedendo poi un gruppo di ragazzini darsela a gambe. Spiega che i giovani avevano un'età compresa tra i 10 e i 15 anni, tutti di carnagione scura, probabilmente extracomunitari. Gli inquirenti credono che sia la stessa banda che nei giorni scorsi avrebbe compiuto diversi atti vandalici lungo le vie del comune.