Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Fino a quattro auto in fila in attesa di contrattare

IN CODA PER LE LUCCIOLE

21 clienti per 14 prostitute: arrivano i carabinieri


SPRESIANO - Trevigiani in coda per contrattare e consumare rapporti sessuali con le lucciole. Complici il periodo estivo l'offerta sulle strade del sesso diminuisce con le prostitute che si spostano verso il litorale. Ma la domanda di avventure hard, nonostante la canicola di queste nottate, resta costante. E' questo quanto emerge dagli ultimi controlli effettuati dai carabinieri di Treviso che la notte tra mercoledì e giovedì hanno controllato il tratto di Pontebbana tra Villorba e Spresiano. Non semplice per i militari farsi largo tra le auto dei clienti per il controllo delle lucciole: sono ben 14 quelle portate in caserma a Treviso per essere identificate. Si tratta di 7 romene, 4 albanesi, una ucraina, una nigeriana ed un transessuale ecuadoregno. In alcuni casi, c'erano anche tre-quattro auto in coda: clienti che aspettavano il proprio turno (come in Posta) per visionare e contrattare le prostitute. In tutto i clienti identificati sono stati ben 21, un terzo un più rispetto al numero delle belle di notte a disposizione. Il tutto con inevitabili disagi e pericoli per il traffico notturno. Tutti, inutile dirlo, sono rimasti a “bocca asciutta” ma non sono stati multati non essendo più in vigore nei comuni controllati alcuna ordinanza contro i clienti. Nel corso dei controlli stradali i militari hanno comminato anche 19 multe, di cui 12 per guida pericolosa, alta velocità, assenza di cinture di sicurezza o uso del telefono cellulare.