Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Conegliano, sequestrate 700 bottiglie, multa salata

BLITZ NEL BAR ABUSIVO

Comunità del Camerun si riuniva in un garage


CONEGLIANO - Giovedì sera gli avventori presenti erano 28: solitamente sono anche molti di più. Si ritrovavano a bere e mangiare in una sorta di bar abusivo, un centro sociale improvvisato che era sorto nel garage seminterrato di uno stabile di via Manin a Conegliano. A ritrovarsi li era la comunità camerunense. Ora due africani di 39 e 44 anni pagheranno salatissima l'idea di creare questo locale improvvisato e dovranno quindi sborsare una multa di quasi 7mila euro. Sequestrate anche 768 bottiglie di alcolici, superalcolici e bibite varie oltre ad una sorta di "libro mastro" in cui venivano segnate ordinazioni, conti dei clienti e forniture. Dopo la segnalazione di numerosi residenti della zona, stanchi del chiasso e delle continue intemperanze degli stranieri, nella serata di ieri è scattato il blitz da parte della polizia locale e della polizia. Come detto erano ben 28 i presenti: sono tutti camerunensi eccezion fatta per un romeno. Tra questi ben otto sono risultati irregolari sul territorio. Evitare che in certe zone si concentrino troppi stranieri con la formazione di ghetti sulla falsariga di quella che fu via Anelli a Padova. Questo il nuovo obiettivo dichiarato con questo giro di vite della Questura che ha preso avvio da Conegliano.

Galleria fotograficaGalleria fotografica