Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Villorba, lo scorso anno rapinò una 39enne

EVADE PER ANDARE AL BAR

Arrestato magrebino, fatale una bevuta con gli amici


VILLORBA - (nc) A tradirlo quel vizietto di uscire con gli amici a bere fino a tardi: se non fosse ai domiciliari non ci sarebbe nulla di male ma vista la sua situazione le sue fughe rischiano ora di costargli molto care. E' stato arrestato per evasione e riaccompagnato nella sua abitazione un giovane marocchino, Yassine Bouharid. Il magrebino è stato pizzicato poco dopo l'una di notte mentre era con gli amici al bar “Da Coppi” di via Marconi a Villorba. E' per lui la terza violazione delle restrizioni imposte dal giudice negli ultimi mesi: due volte fu scoperto a maggio, una terza alla vigilia di ferragosto. Deve scontare una pena pari a tre anni e sei mesi per rapina e lesioni. L'episodio che lo vide protagonista risale al 5 maggio 2010: all'epoca, con un complice, rapinò della borsetta e del cellulare una 39enne che stava prendendo la propria bici di fronte alla stazione ferroviaria di Lancenigo. In quell'occasione il ragazzo venne arrestato. Mazza in auto. In auto, sotto il sedile, aveva una mazza da baseball in legno: i carabinieri di pattuglia hanno fermato lui, un 20enne romeno, ed un coetaneo mentre si aggiravano nei pressi del parcheggio del supermercato Aliper di Casale sul Sile. Gli stranieri, domiciliati a Borgoricco, sono stati avvistati poco dopo le 22.30 di lunedì a bordo di una Bmw che è risultata essere intestata ad una parente dei due. Per il giovane alla guida è scattata una denuncia per porto abusivo di oggetti atti ad offendere ed il sequestro della mazza.