Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Caerano, burlone l'ha lasciata dopo le 16 di sabato

BOMBA, INDAGINI A UN BIVIO

Finto ordigno all'In's: nei filmati la verità sull'autore


CAERANO - Proseguono intanto le indagini dei militari di Montebelluna sul caso della finta bomba ritrovata sabato, sistemata su uno scaffale, all'interno del supermarket In's di Caerano San Marco. Circoscritto l'orario in cui l'ordigno sarebbe stato piazzato dall'ignoto burlone: certamente non prima delle 16. E' in quell'orario che il personale avrebbe terminato l'etichettatura della merce e quindi gli operatori avrebbero senza dubbio notato se la finta bomba fosse stata già collocata. Dalle 16 fino a poco prima delle 20: in queste quattro ore si concentrano le indagini. Si passano al setaccio le telecamere con una lista di sospettati che sfiora le 300 persone: tante sono infatti le persone che si sono recate a fare la spesa nel tardo pomeriggio di sabato. Anche le immagini delle telecamere in realtà non sono di grandissimo aiuto alle indagini: all'interno dell'In's non sono installate ma solo all'esterno e riprendono l'andirivieni dei clienti. Il bombarolo comunque avrebbe lasciato tracce di sé molto importanti e potrebbe perfino essere stato notato da qualche altro avventore. Il giallo sulla finta bomba, in ogni caso, continua.